Portagioie della metà dell'Ottocento interamente rivestito in tartaruga

Disponibile

Tempo di consegna stimato: 1-7 giorni

1.900,00 €

Delizioso portagioie della metà dell'Ottocento interamente rivestito in tartaruga, armoniosamente ritmato dalla presenza di una bombatura centrale e da cornicette marcapiano in legno ebanizzato.


Il tutto riposa su piedi a protome zoomorfa in bronzo dorato. L’interno è rivestito in tessuto celeste.
Da segnalare la mancanza di piccoli ritagli di tartaruga come ben si evince dalle fotografie.

E’ importante spendere qualche riga sul prezioso materiale che costituisce questo nostro portagioie, ovvero la tartaruga, materiale impiegato fin dalla fine del XVI secolo come elemento di finitura di svariate tipologie di oggetti d’arte decorativa.
Trovò applicazione in principio nei paesi di area germanica, mentre in Italia cominciò ad essere presente grazie proprio all’attività di ebanisti provenienti da quest’area che ne diffusero l’utilizzo soprattutto nei beni di lusso. Basterebbe pensare all’impiego della tartaruga negli stipi monetieri, cornici, oggettistica come questo nostro portagioie, cofanetti da viaggio.

Come il nome già presagisce, la “tartaruga” in ebanisteria è ricavata dal rivestimento corneo del guscio delle tartaruge.
Il materiale di grande effetto cromatico e decorativo, fu ad esempio molto impiegato dal grande ebanista del Re Sole, Andre Charles Boulle.

Siamo a disposizione per ulteriori informazioni, la galleria Cannatella è lieta di poter rispondere
ad ogni vostra richiesta. Effettuiamo trasporto sino a casa vostra.

Galleria Cannatella -